Viagrande C/5

VIAGRANDE C5 – Massimo Rolo, acquisto da ‘’ragione e sentimento’’

Firma Massimo Rolo

MASSIMO ROLO – Nuovo acquisto VIAGRANDE C5

Maglia Massimo Rolo 1

Da sx coach Scandura, Massimo Rolo al centro, Mauro Tomarchio Vice Presidente consegnano la nuova maglia al neo arrivato in casa VIAGRANDE C5

 

Il ‘’corteggiamento” è stata lungo, ma alla fine la tanta auspicata firma è arrivata, con il VIAGRANDE C5 che mette a segno un colpo di mercato di notevole entità che rafforza il roster a disposizione di coach Scandura.
MASSIMO ROLO, classe 76, giocatore di grande esperienza con un passato importante nel mondo del futsal, ha militato anche nella massima serie, da qualche giorno è un tesserato del VIAGRANDE C5 che si appresta a disputare il torneo di serie C2.
Abbiamo avuto modo di conoscerlo in occasione dell’ufficializzazione del suo trasferimento direttamente nei locali del Viagrande C/5 Stadium, in quello che sarà il palcoscenico delle gare interne del roster del Presidente Mario Costanzo.
Massimo Rolo, benvenuto intanto in casa biancazzurra. Tutto l’ambiente è galvanizzato per l’acquisto di un giocatore prestigioso che ha deciso di sposare il progetto VIAGRANDE C5.
Grazie per l’accoglienza riservatami, spiega Massimo Rolo alla sua prima presa di contatto con l’ambiente biancazzurro. Si, la trattativa è stata un po’ lunga, ma il desiderio di portare a conclusione positivamente il mio passaggio al VIAGRANDE C5 era chiaro; ci siamo incontrati più volte con la società per parlare di idee e progetti di futsal, e alla fine apporre la firma al mio tesseramento era la naturale conclusione di una trattativa dove a prevalere è stata sicuramente la ragione e il sentimento per l’affetto che nutro per questa cittadina, che in epoche adesso ormai lontane mi ha regalato stagioni di futsal importanti, con la società di quel momento, lanciandomi di fatto nel panorama della massima serie del calcio a 5 di quegli anni”.
Massimo, il tempo passa inesorabile, ma a 43 anni il fisico è quello di un calciatore in perfetta efficienza. Lo dimostra il fatto che negli ultimi sei anni hai vinto altrettanti campionati e in diverse categorie.
Per mantenersi sempre all’altezza in campo occorre tanto ma tanto allenamento. Spesso mi ritrovo di fronte delle generazioni chiaramente diverse dalla mia, con tanta velocità e inventiva nelle gambe, ma a 43 anni grazie alla mia costante applicazione nell’allenamento e ad un corretto stile di vita riesco a giocarci alla pari tranquillamente. Anzi a volte sono gli avversari a chiedersi come faccio ad essere lucido ed avere lo scatto vincente magari a pochi secondi dalla fine di una partita …”.
Massimo, per parlare delle tua carriera ci vorrebbero pagine e pagine di intervista.
Hai fatto tutte le categorie, ma rimangono i ricordi indelebili dei favolosi anni ’90 quando hai giocato il futsal importante di serie B e A1.
Certo, certo, quegli anni sono stati bellissimi. Ho avuto la possibilità di conoscere palcoscenici prestigiosi come la A e la B, con il mio bagaglio tecnico che si è arricchito notevolmente di cognizioni di futsal”.
Ultimi 6 anni da assoluto protagonista con altrettanti campionati vinti. Lo scorso anno trionfo a Piazza Armerina con il salto in B, categoria dove sarebbe potuto restare Massimo Rolo.
Prima parlavo di sentimento, poi è prevalsa anche la ragione. Io vivo in un paese dell’hinterland catanese e affrontare tanti viaggi per allenamenti e partite soprattutto nel periodo invernale non è agevole. La ragione mi ha indotto ad avvicinarmi a casa e scegliere un club, indipendentemente dalla categoria, ma con progetti seri e chiari, come quello del VIAGRANDE C5, era nei miei desideri. Inutile affermare il contrario, ho avuto tante richieste, ma alla fine il progetto VIAGRANDE C5 mi ha convinto e con questo club sono certo che si può guardare lontano”.
Massimo, il VIAGRANDE C5 è reduce da stagioni tribolate con salvezze risicate conquistate all’ultimo giro di orologio. La presidenza però quest’anno vuole alzare l’asticella degli obiettivi.
Si, ho seguito le sorti della squadra e ne abbiamo parlato con il Presidente Mario Costanzo e il coach Scandura. Sicuramente non sono venuto qui per questo, cioè per una salvezza da prendere all’ultimo istante, ma senza fare voli pindarici o promesse roboanti, posso dire che con il roster che è stato costruito si può puntare ad un campionato decisamente diverso da una stentata salvezza”.
In questi 25 anni di futsal è quasi superfluo chiedere il tuo ruolo in campo Massimo, li hai ricoperti tutti.
Si, tranne il portiere ho giocato in tutti i ruoli. Sono universale per indole e spirito calcistico, anche se nelle ultime stagioni ho giocato da esterno. La mia esperienza mi consente di non avere nessuna difficoltà dopo tanti anni di futsal in nessuna parte del campo”.
Conoscevi già coach Scandura?
Vi racconto questo: Seby Scandura lo conosco quando dalle tribune del palasport di Viagrande ai tempi della serie B era lì ad incitare e a rullare i tamburi della tifoseria. Poi siamo stati compagni di squadra per un periodo di tempo alla Puntese in C1. C’è sempre stata una grande stima reciproca e ho apprezzato il fatto di aver caldeggiato il mio arrivo al VIAGRANDE C5”.
Dove sarai una pedina fondamentale dello scacchiere tattico di coach Scandura oltre ad una guida in campo dei numerosi giovani del roster.
Ho sempre avuto il massimo rispetto dei ruoli. Del coach, dei giovani e meno giovani. Si, spesso dispenso consigli in campo su posizioni e movimenti, ma la mia esperienza e tanto futsal vissuto mi hanno insegnato parecchio. So benissimo che coach Scandura sta costruendo il roster basandosi tantissimo sulla mia figura e di questo lo ringrazio, ma io sono Massimo Rolo un giocatore del roster magari con tanta ma tanta esperienza da mettere a disposizione dei miei compagni”.
Massimo, hai conosciuto tanti allenatori nella tua lunga carriera. Chi ti ha lasciato i migliori intendimenti di futsal?
Alessandro Falsaperla. E’ stato mio coach al Viagrande ai tempi della serie B ma lo ricordo come un tecnico dal quale ho appreso tante nozioni di futsal. Ma poi c’è ne sono stati altri davvero bravi in gamba e non è il caso di fare classifiche di gradimento. Se sono cresciuto negli anni in questo sport lo devo anche a tanti bravi allenatori che ho avuto”.
Massimo, per concludere, da Viagrande è iniziata la tua bella favola nel futsal negli anni ’90. Vuoi concludere qui la tua splendida carriera?
Sembra quasi un segno del destino, a Viagrande ho iniziato tanto tempo fa e a distanza di molti anni mi ritrovo nuovamente qui. Io non pongo limiti alla mia voglia di giocare. Ho la fortuna di stare bene fisicamente, non ho mai patito gravi infortuni e fino a quando avrò gli stimoli giusti continuerò a giocare. Certo sarebbe bello completare a Viagrande il mio percorso calcistico ma credo che ci sia ancora tempo prima di parlare di ciò. Sono felice di iniziare questo nuovo progetto di futsal al VIAGRANDE C5 e per adesso penso solo al calcio giocato e alla prossima stagione già alle porte”.
Ringraziamo Massimo Rolo per la sua prima intervista da calciatore del VIAGRANDE C5 concessa al sito ufficiale del club: www.viagrandec5.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *