Viagrande C/5

Viagrande C5 – Federico Foti, il “bomber fedele”

Federico FOTI 1

FEDERICO FOTI – VIAGRANDE C5

Lusingato dalle tante proposte ricevute in questo calcio mercato del futsal edizione estate 2019, ma alla fine ha scelto ancora una volta il progetto biancazzurro del VIAGRANDE C5. Federico Foti per la terza annata consecutiva sarà alle dipendenze del club del presidente Mario Costanzo, e non nasconde la sua felicità per la riconferma. “Contentissimo di vivere ancora un’altra esperienza nel campionato di serie C2 con questo club, ci dice durante un cordiale colloquio telefonico Federico Foti. In questa società mi sono sempre trovato a mio agio e ho vissuto un clima sereno dove si può fare del buon futsal”. Federico, quest’estate telefono “bollente”, in tanti ti hanno cercato con delle proposte allettanti. “Tutto vero. Ho ascoltato e valutato tutto e alla fine non era certo l’eventuale rimborso spese proposto che poteva cambiare la mia idea. Certo allettano le offerte di mercato, inutile dire il contrario, così come piace l’idea di confrontarsi in categorie superiori. Però quando ti trovi benissimo in una società come il VIAGRANDE C5, dove ho trovato quella simbiosi e quell’intesa con ambiente e staff la decisione non è tanto difficile da prendere e con tanto entusiasmo ho apprezzato e accettato la riconferma”. Federico, si riparte dai tuoi gol e con un progetto diverso però dagli ultimi due campionati con salvezze conquistate all’ultimo istante. “Sicuramente. Ho già intravisto nelle intenzioni del presidente Costanzo e del coach Scandura tutta la determinazione giusta per allestire un roster competitivo in grado di disputare una buona serie C2 senza patemi di salvezza fino all’ultimo istante. Certo è stato gratificante conquistarne due e aver salvato la categoria per due stagioni di fila, ma adesso è arrivato il momento di alzare la qualità dei campionati del VIAGRANDE C5”. E ci penserà come spesso accaduto un grande pivot come Federico Foti a segnare a raffica. Lo scorso anno Federico in tante partite mettevi segno anche tre, quattro, cinque reti, episodi non isolati ma frequenti e certamente frutto non delle casualità ma di un gran lavoro svolto. “Esatto. Lo scorso anno d’intesa con la società e con coach Scandura nella seconda parte della stagione, ho svolto dei lavori di allenamento in autonomia, cioè oltre agli allenamenti con la squadra mi allenavo per conto mio con programmi concordati con il coach. Avvertivo la necessità di questo anche perché il mio fisico necessità di un lavoro particolareggiato e personale non solo per raggiungere ma soprattutto per mantenere una buona condizione per tutta la stagione. Con questo non voglio dire assolutamente che non bastavano gli allenamenti con la squadra, ma ogni calciatore conosce alla perfezione il proprio fisico e le esigenze che lo stesso impone per essere sempre in buona forma. Anche quest’anno ripeterò questo tipo di preparazione personalizzata visti i buoni risultati riscontrati. Di questo ringrazio coach Scandura con il quale ci siamo sentiti tante volte quest’estate proprio per pianificare anche questo tipo di preparazione”. Federico, a proposito di coach Scandura. Dal suo arrivo suo grande “feeling”. “Si. Con coach Scandura si è instaurato subito una grande intesa. Mi piace il suo modo di intendere il futsal, ma anche come gestisce il gruppo e i rapporti con i calciatori. E’ molto attento al dialogo e ascolta tanto. Poi è chiaro che il suo è un ruolo decisionale e spetta a lui decidere modi di impiego dei giocatori e scelte tattiche”. Rivedremo nella stagione 2019/20 un Federico Foti sempre da pivot o ci sarà qualche novità nell’impiego tattico? “Qualche novità potrebbe esserci, dice sorridendo Federico. Io mi trovo a mio agio da pivot, ma con coach Scandura abbiamo anche parlato di un possibile nuovo impiego da laterale. Le mie caratteristiche tecniche finora si sono sposate benissimo con il ruolo di pivot, ma credo che poter svariare sulle fasce e cercare la progressione lunga potrebbe rientrare nelle mie corde calcistiche. Proveremo questa soluzione anche se ribadisco da pivot mi sono trovato bene. Certo ampliare il proprio bagaglio calcistico con esperienze in altro ruolo rispetto a quello abituale non è male. Poi valuterà e deciderà il coach”. Federico, per concludere, ancora un altro campionato da protagonista con il VIAGRANDE C5, corredato da un buon gruzzolo di gol e poi pronto per il grande salto nel futsal importante? “Io penso solo a fare bene quest’anno, migliorandomi sempre più. La società sta lavorando molto per l’allestimento del roster e sono certo che disputeremo un buon campionato. Ipotizzare cosa accadrà fra dodici mesi è inutile, certo se farò cose importanti personalmente e spero anche con i miei compagni le attenzioni sul sottoscritto aumenteranno. Ho sempre detto che sono cose che gratificano un giocatore le richieste delle società o salti di categoria notevoli, però per quel che mi riguarda ho sempre scelto le persone e i club con idee e progetti chiari indipendentemente dai ogni altro aspetto come nel caso del VIAGRANDE C5. Certo l’ambizione calcistica è normale averla, ma prima di pensare a tutto ciò voglio dare il massimo per questa maglia e questi colori biancazzurri per una grande stagione”.
Ringraziamo FEDERICO FOTI per l’intervista concessa al sito ufficiale della società www.viagrandec5.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *