Viagrande C/5

VIAGRANDE C5, crescita graduale

marcolongo-200x300

Coach MARCO LONGO  [ [ VIAGRANDE C5

Clima sereno in casa VIAGRANDE C5 dopo il pari interno casalingo contro il Città di Canicattini (1-1) nel match inaugurale del torneo di serie C2 di futsal. La disamina su questa prima fase della stagione la facciamo con il coach biancazzurro, MARCO LONGO. “Mi ritengo soddisfatto di quest’avvio dei miei ragazzi – spiega coach LONGO -. Certo iniziare il campionato con un successo sarebbe stato anche meglio sotto il profilo psicologico, ma alla fine va bene così. Ho visto delle buone cose contro il Canicattini e con una maggiore maturità avremmo potuto vincere. La rosa che la società mi ha messo a disposizione è molto giovane e in certi frangenti occorre quella maturità, che ancora la mia squadra non ha, per chiudere e vincere le partite”. Squadra giovane con CARMELO VALENTI e SANTI DI MAURO a fare un po’ da guida in campo per questo VIAGRANDE C5. “Carmelo e Santi sono gli elementi con maggiore esperienza e la loro furbizia e capacità tattica sono di fondamentale supporto ai ragazzi più giovani che in campo gli stanno vicini. Carmelo è riuscito anche a fare il gol del vantaggio, ma per buoni frangenti della gara mi ha piaciuto l’atteggiamento e l’applicazione tattica della squadra. Santi è sempre quel perno importante delle varie fasi di gioco”. Coach LONGO, una rosa numericamente non foltissima ma valida. Soddisfatto così o qualche altro elemento da inserire potrebbe venire utile? “Andare a pescare nel mucchio solo per avere una rosa più lunga non mi sembra utile. Ho sempre detto anche alla società che soprattutto in difesa qualche uomo in più – ma di qualità – potrebbe servirmi. Intanto sono ben contento di fare continuare a crescere i giovani di questa squadra. Poi magari alla riapertura delle liste si potrebbe pensare a qualche nuovo inserimento”. Coach LONGO, parliamo di tattica. E’ pronto il suo roster per giocare con il portiere di movimento? “Con molta franchezza posso affermare ancora no. Ci sto lavorando sull’applicazione di questo schema, ma come detto visto la rosa giovane, non voglio caricare i ragazzi di responsabilità come la tattica che richiede il portiere di movimento. Mi preme sottolineare che i portieri a mia disposizione, GIGI DISTEFANO, GIUSEPPE SPERANZA, e ANGELO SCIUTO sono di assoluta affidabilità fra i pali, ma per mettere in campo la tattica dell’uomo aggiunto ci vuole un grande lavoro preparatorio che stiamo facendo. Per gradi cresceremo anche in questo”. Coach, sabato impegnativa trasferta sul campo del Futsal Rosolini, compagine accreditata fra i migliori roster. “Sarà un buon banco di prova per misurare la nostra forza anche in campo esterno. Andremo a Rosolini sereni ma allo stesso tempo con la determinazione giusta per riuscire a portare a casa un buon risultato”. Coach per chiudere, campionato di serie C2 che si appresta a vivere la seconda giornata ma ancora è prematuro per capire le reali forze in campo e sulle potenziali protagoniste del torneo. “Ovviamente si. Siamo alle prime battute e si va solo per considerazioni fatte dagli addetti ai lavori. Si parla molto bene proprio del Rosolini così come de I Bruchi e il Siracusa Meraco. Io credo che occorre qualche mese di campionato e vedere all’opera i roster. Poi si potrà capire di più sulle reali forze in campo di questa C2”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *