Viagrande C/5

Il VIAGRANDE C5 ha una propria ” casa ”. Quasi pronto il ” VIAGRANDE C/5 STADIUM ”

Mario Costanzo 4

Il presidente del VIAGRANDE C5 MARIO COSTANZO. 10 anni di presidenza del club biancazzurro.

 

Viagrande C5 Stadium

Il cartellone che campeggierà all’ingresso della struttura VIAGRANDE C/5 STADIUM

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se ne parlava da tempo, ma, adesso, fra qualche giorno, sarà realtà. Il VIAGRANDE C5 ha una ”casa” tutta propria, e si chiamerà ”VIAGRANDE C5 STADIUM”. Felice e soddisfatto dell’ormai imminente completamento dei lavori, ci parla a ”tutto campo” fra presente e futuro il massimo dirigente biancazzurro, il presidente Mario Costanzo<< Si, ci siamo –  spiega il presidente durante il nostro colloquio – i lavori stanno per essere ultimati e a breve il VIAGRANDE C5 avrà la propria struttura. Lavoriamo a questo progetto e a questa idea già da qualche anno con il nostro capitano nonchè responsabile del settore giovanile della società, Santi Di Mauro, che ringrazio sempre per la passione e il lavoro che mette a disposizione quotidianamente per la crescita del club. L’impossibilità di utilizzare il palazzetto ci ha costretto in questi anni a soluzioni alternative, con chiaramente costi e dispendi organizzativi notevoli. Necessitava prendere una decisione per il bene e la crescita della società e adesso eccoci qua a raccontare di un campo tutto nostro dove potremo allenare i nostri giovani oltre che ad essere pienamente funzionale per le esigenze della prima squadra >>. Presidente avete acquisito, possiamo dirlo ormai, la struttura dell’ex Gambino Club, affrontando costi notevoli di ristrutturazione per essere pronti già nell’immediato ma con progetti futuri inerenti anche la copertura tensostatica. << A noi intanto premeva avere a disposizione un campo, con il tappeto erboso interamente rifatto, anche se all’aperto, per usufruirne da subito, mentre successivamente pensiamo di completare il tutto con la copertura. Stiamo procedendo per gradi tenendo sotto controllo i costi. Infatti ci siamo occupati anche di altri lavori di ristrutturazione, come la recinzione del campo, la sistemazione degli spogliatoi, l’impianto di illuminazione e i parcheggi. Insomma una ristrutturazione in piena regola >>. Questo passaggio significa che il VIAGRANDE C5 sta programmando una lunga attività futura. << Il nostro è un progetto ad ampio raggio. Non avere una struttura tutta nostra ci ha impedito negli scorsi anni per esempio di allestire la formazione allievi, fermandoci solo ai giovanissimi. Il nostro progetto è quello di sfornare giovani per lanciarli in prima squadra e comporre questa quasi interamente con il nostro vivaio. Anzi dirò di più; è nostra intenzione insieme a Santi Di Mauro di fare tutte le categorie giovanili nel 2018 fino agli juniores >>. Presidente, lei è alla guida di questa società da dieci anni, ma il processo di crescita è stato continuo. Oggi avete anche una formazione giovanissimi di calcio a 11 con mister Giuseppe Consoli alla guida. A Viagrande, ma anche nei centri limitrofi, siete diventati un riferimento del futsal, soprattutto giovanile, con un buon numero di iscritti. << Abbiamo fatto un buon lavoro negli anni sul settore giovanile grazie a Santi Di Mauro. Siamo felici del numero dei nostri iscritti e credo che con la nuova struttura potremo solo migliorare >>. Presidente, ci sembra completamente coinvolto – a ragione aggiungiamo noi vista l’importanza dell’argomento – sulla nuova struttura che questo campionato di serie C2 pare passare in secondo piano nell’ordine delle idee di Mario Costanzo<< Indubbiamente il dispendio di energie dedicate alla realizzazione della struttura è stato notevole, ma l’attenzione ai fatti tecnici non è mai venuta meno. Certo non siamo stati brillantissimi fino a questo momento, ma credo che la salvezza c’è la possiamo giocare al pari delle altre squadre coinvolte nelle zone basse della graduatoria >>. Quando i risultati non arrivano sulla graticola – questa è regola del calcio consolidata ormai – finisce l’allenatore. Domanda secca presidente: ha pensato di cambiare coach Rocchi dopo la serie di sconfitte ? << Assolutamente no. Il mister ha avuto i suoi bravi problemi per risolvere questioni di organico che di settimana in settimana si sono presentate senza che anche noi come società potevamo immaginare. Una lunga sequenza di infortuni, le inevitabili squalifiche oltre alle concomitanze con i turni di lavoro di parecchi dei nostri giocatori hanno costretto coach Rocchi a rivoluzionare costantemente l’assetto della squadra. Ovvio che non posso dire di essere felice quando il sabato perdi e questo si ripete più volte, ma mister Rocchi gode della nostra più assoluta fiducia. Certo nel calcio le certezze dell’oggi vengono smentite dai fatti del domani, ma con Massimo Rocchi c’è un rapporto di stima professionale altissima. Anzi oltre che sulla prima squadra con lui vorremmo iniziare anche un percorso più ampio per quel che concerne tutto il progetto VIAGRANDE C5. Le sue idee di futsal mi sono sempre piaciute e s’è l’ho scelto i motivi erano per me validi e convincenti. Le difficoltà di questo inizio torneo di C2 le avevamo preventivate e sapevamo di pagare lo scotto di una categoria difficile, ma sono certo che con l’apporto di tutti, mister e giocatori, troveremo la strada dei risultati >>. Meglio una serie D da protagonisti o una C2 da non protagonisti diciamo presidente … << Ho voluto fare la C2 quest’anno per dare un giusto premio ai ragazzi che da qualche anno sono in questa società e anche per lo splendido campionato disputato da tanti di loro lo scorso anno. Bisogna rendere merito a chi ha indossato questa maglia e ho preso questa decisione di disputare la C2. Cercheremo di difenderla, per poi magari il prossimo anno procedere ad una ricambio della rosa. Abbiamo detto fin dall’inizio che puntavamo ad una salvezza tranquilla come si dice spesso in questi casi, ma anche senza tranquillità, basta raggiungerla >>. Qualche intervento sul mercato di riparazione? << Il nuovo acquisto lo abbiamo già in casa; è Antonio Leonardi, scalpita dopo il brutto infortunio che lo ha fermato per parecchi mesi. Penso che a parte questo non ci saranno grosse novità nell’organico >>.  Ringraziamo il presidente del VIAGRANDE C5 Mario Costanzo per la lunga intervista concessa al sito www.viagrandec5.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *